Siete quel tipo di persona che ha sempre voglia di comporre una melodia che per qualche motivo vi passa per la testa ma allo stesso tempo non siete dei musicisti? Ho qua l’applicazione per voi. Si chiama PixiTracker ed è approdata di recente sul Play Store e già dalla descrizione possiamo capire di che tipo di app si tratta: Non sei ancora pronto per una applicazione musicale seria? PixiTracker è quello che fa per te. PixiTracker è appunto un’app non professionale per fare musica, nello specifico siamo davanti a un sequencer basato su dei pattern. A ogni pattern equivale un suono, toccherà a noi comporre il nostro mosaico per la migliore melodia.

L’app è molto in stile retrò, la grafica specialmente. Il funzionamento è veramente elementare, è necessario tappare su un pattern per poter copiarlo e poi inserirlo nella scacchiera. Al tap sul tasto play, come immaginabile, partirà la riproduzione della melodia. Interessanti le funzionalità, è infatti possibile selezionare, tagliare o copiare intere coppie di pattern, una funzionalità molto utile per chi compone beat, anche se difficilmente un beatmaker utilizzerà quest’app, anche se per svago. L’app ci terrà impegnati tranquillamente più di qualche minuto, visto che le melodie hanno tanti incastri, tali da stimolare la nostra fantasia e creatività.

PixiTracker è disponibile in versione demo gratuitamente o in versione full a 1.55 euro. Io ho optato per la versione demo, più che sufficiente per trascorrere qualche ora alla ricerca di un buon suono. Siamo davanti ad un’app non certo ad un gioco, ma il livello di coinvolgimento è pari a quello di 14px o Bionfly, due ottimi passatempi di cui vi ho parlato gli scorsi weekend.

VOTO: