Google, il prossimo 9 ottobre, presenterà i suoi nuovi smartphone Pixel 3 e Pixel 3 XL. Di loro si sa già quasi tutto. Nel corso del tempo sono apparse immagini di tutti i tipi ed addirittura un vero e proprio unboxing. L’ultima novità, in tal senso, riguarda il Pixel 3XL che è stato addirittura dimenticato a bordo di un taxi privato nella città di San Francisco (Lyft). Lo smartphone è stato scoperto dall’autista del taxi che all’inizio ha pensato che si trattasse dell’attuale modello Pixel 2 XL. Ma ad una più attenta analisi, questa persona ha capito che si trovava di fronte al prototipo del nuovo modello.

Lo smartphone ritrovato, infatti, disponeva di alcuni particolari che caratterizzeranno proprio il nuovo Pixel 3 XL. Innanzitutto, il display presenta sulla parte superiore un notch non presente sull’attuale modello. In secondo luogo, la parte posteriore presenta una fotocamera maggiormente sporgente.

Il Pixel 3 XL è stato, successivamente, restituito al legittimo proprietario ma non prima che l’autista del taxi scattasse qualche foto che è stata subito condivisa in rete. Scatti che non mostrano, comunque, nulla di nuovo visto che di questo nuovo smartphone Android si sa praticamente tutto.

Il Google Pixel 3 XL, si ricorda, dovrebbe essere dotato del potente processore Qualcomm Snapdragon 845 in abbinamento a 4GB di memoria RAM. La memoria interna dovrebbe disporre di ben 64GB, mentre la fotocamera posteriore dovrebbe presentare un sensore da 12MP. Google Pixel 3 XL disporrà ancora di una singola fotocamera posteriore. Il sistema operativo sarà Android 9 Pie.

Nessun dettaglio sul prezzo che in Italia dovrebbe aggirarsi attorno ai 1000 euro.