Google ha finalmente tolto i veli sui nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL. In realtà, di questi prodotti si conosceva quasi tutto grazie alle molteplici informazioni giunte nel corso degli ultimi mesi. La presentazione odierna, dunque, consente di apprezzare soprattutto il grande lavoro svolto da Google per migliorare i suoi smartphone di punta che hanno ricevuto un consistente aggiornamento tecnico. Rispetto allo scorso anno, i nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL dispongono di display più grandi grazie al sapiente lavoro di riduzione delle cornici ed all’introduzione del notch sulla parte superiore dello schermo (solo modello 3 XL). Google Pixel 3, dunque, dispone di un display OLED da 5,5 pollici (2,160 x 1,080 pixel), mentre il modello Pixel 3 XL presenta uno schermo OLED con una diagonale da 6,3 pollici (2,960 x 1,440 pixel). Nel complesso, tuttavia, gli smartphone sono molto simili per dimensioni e maneggevolezza ai loro diretti predecessori grazie, appunto, alla riduzione degli ingombri.

I Pixel 2 hanno rappresentato per lungo tempo il meglio della fotografia nel settore smartphone ed i nuovi Pixel 3 non vogliono essere da meno. Posteriormente spicca una singola fotocamera da 12,2 MP, mentre frontalmente, Google, ne ha collocate ben due (8 MP) di cui una con un’ottica grandangolare. Presenti anche funzionalità legate all’intelligenza artificiale pensate per migliorare la qualità degli scatti. Per esempio, l’opzione Top Shot selezionerà l’immagine migliore da una serie di scatti effettuati a raffica.

Per la prima volta, i nuovi Pixel supporteranno la ricarica wireless (fino a 10 watt) e Google sta introducendo il proprio stand di ricarica, il Pixel Stand, come accessorio opzionale (79 euro). I nuovi smartphone Pixel 3 riconoscono quando sono appoggiati sul caricabatterie di Google e mostrano elementi dell’interfaccia utente personalizzati come le informazioni prese da Google Assistant.

Il sistema operativo è Android 9 Pie e i nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL adottano le gesture introdotte con l’ultima declinazione del sistema operativo di Google abbandonando, così, i tre pulsanti virtuali frontali. Google Assistant e Google Lens sono progettati per integrarsi perfettamente in questi smartphone.

Cuore pulsante di questi smartphone il potente processore Qualcomm Snapdragon 845 con 4 GB di memoria RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. Presenti anche 4G LTE, Wi-Fi 802.11ac dual band, Bluetooth 5 LE, GPS, USB Type-C, NFC, sensore per le impronte posteriore e speaker frontali stereo. Il Pixel 3 dispone di una batteria da 2.915 mAh con fast charging. Capacità che sale a 3.430 mAh per i Pixel 3 XL.

I Pixel 3 e 3 XL arriveranno a breve anche in Italia (dal 2 di novembre) nei colori Bianco, Nero e Rosa a partire da 899 euro e 999 euro (già prenotabili).