Pinterest, un social network che sembrava morto e sepolto, ha confermato il nuovo finanziamento di $200 milioni che servirà per sfidare Google: ora la piattaforma è stimata attorno ai $5 miliardi e – grazie alla pubblicità – potrebbe davvero diventare un rivale del motore di ricerca. Almeno, riguardo alle fotografie attorno alle quali ruota il business di Pinterest. È credibile che la app con le nuove ricerche guidate [vedi gallery] possa attrarre maggiore interesse di Instagram oppure Flickr e chi dovrebbe beneficiarne subito?

Abbiamo già visto come creare l’immagine perfetta per i pin su Pinterest, prendendo in considerazione alcuni dei casi d’utilizzo più frequenti. Il social network ha arricchito la condivisione delle immagini con dettagli sulla posizione (sfidando Foursquare, che oggi ha rilasciato Swarm per i check-in) e integrato degli strumenti utili alla promozione degli esercizi commerciali, in particolare sulla ristorazione. Sono tutte risorse importanti per le aziende, ma gli utenti troveranno loro uno scopo o abbandoneranno la piattaforma?

Sembra che sia sempre più urgente trovare un’alternativa a Google, come dimostra il fatto che a vincere il TechCrunch Disrupt sia stato Vurb: un motore di ricerca decisionale per immagini — simile a Pinterest sotto certi aspetti. Puntare sul social network potrebbe essere una scommessa interessante, ma è una piattaforma soggetta a tendenze altalenanti ed è impossibile determinarne la longevità. L’introduzione delle inserzioni potrebbe allontanare diversi utenti e Instagram fa guadagnare di più, però la terrei in considerazione.

photo credit: ShardsOfBlue via photopin cc