Una pioggia di dollari. Che in questi giorni, sta tenendo banco e non poco: sono i 225 milioni di dollari arrivati nelle casse di Pinterest per dare il là a un progetto di espansione della piattaforma social che ha da poco spento la terza candelina.

Soldi che vanno ad aggiungersi a quelli già investiti a febbraio, con i quali sono arrivate tante novità, specie a livello di design.

La notizia del finanziamento, arrivato da Fidelity Investiments e da altri big della finanza mondiale (ora il valore dell’azienda è a 3,8 miliardi di dollari), è stata data in anticipo dall’immancabile AllThingsD, accompagna indiscrezioni piuttosto succose: Pinterest potrebbe aprire delle nuove “costole” aziendali in altri paesi.

In Francia è arrivata già una sede vera e propria, in Inghilterra invece il taglio del nastro è fissato per i primi mesi del 2014. Ma anche in Italia Pinterest ha optato per dei country manager che stanno studiando la fattibilità di un’eventuale sbarco nel nostro paese. Certo, gli utenti italiani della piattaforma sono solo poche migliaia ancora rispetto al rivale Instagram, ma il terreno per crescere c’è. Stiamo alla finestra.