Milano inaugura l’11ª edizione di PHOTOFESTIVAL, il circuito espositivo della città dedicato alla fotografia d’autore che, con un’offerta culturale sempre più ricca, si riafferma come appuntamento indispensabile per addetti ai lavori e pubblico.

Dal 20 Aprile al 12 Giugno saranno presenti in tutta la città 120 mostre fotografiche, dislocate nelle più diverse sedi espositive, con la presenza di nomi famosi, autori emergenti e fotografi esordienti e quasi tutti aperti gratuitamente al pubblico. In occasione della XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, Photofestival 2016 ha scelto un titolo – “Segni, Forme, Armonie” – che vuole rendere espresso omaggio al design, un mondo che ha un legame imprescindibile con la Fotografia e che è servito da stimolo per gli autori che si sono voluti confrontare con questo tema.

“Le mostre di Photofestival – dichiara il Direttore Artistico Roberto Mutti – sono accomunate da un’idea: rendere complice tutta Milano, dal centro alla periferia, allargandone i confini fino alla città diffusa dell’hinterland, accostando i grandi nomi della fotografia e le importanti gallerie private e istituzionali ad autori emergenti e spazi espositivi di nicchia”.

L’11ª edizione di Photofestival si articola in 120 mostre fotografiche distribuite in 80 sedi espositive. 108 mostre sono in città (di cui 10 nei Palazzi della Fotografia), 12 nell’hinterland di Milano. Accanto ai nomi famosi che spaziano da Robert Doisneau a Oliviero Toscani, da Mario Cresci a Eadweard Muybridge, da Felice Beato a Michael Kenna ad Aurelio Amendola, figurano 12 fotografi esordienti assoluti alla loro prima personale.

Il programma espositivo è estremamente ricco e variegato, che spazia dal ritratto allo still life, dal reportage alla ricerca, per arrivare anche alla presenza di alcune mostre che hanno per soggetto Milano: “È evidente che la città ha acquisito un appeal che ha indotto molti fotografi a sottolinearne gli aspetti più diversi, passando dall’architettura alla vita quotidiana, accostando i vecchi cortili e i nuovi grattacieli, gli angoli nascosti e le piazze più note” – commenta Roberto Mutti. All’attività espositiva sono abbinate alcune iniziative realizzate in collaborazione con AFIP – Associazione Fotografi Professionisti e con CNA Lombardia. Sono inoltre previsti incontri con fotografi affermati e “lectio magistralis” in cui gli autori racconteranno il proprio lavoro.

Tutte le informazioni sulle mostre, le news, le anticipazioni, il calendario degli appuntamenti e il catalogo dell’edizione 2016 sono consultabili online all’indirizzo web della manifestazione.