Kaspersky Lab ha dato l’annuncio: Facebook è nel mirino degli hacker e in particolare di coloro che in rete sniffano i dati sulle carte di pagamento degli utenti. Ecco come difendersi nel 2012. Kaspersky Lab ha spiegato che Facebook è una vittima potenziale e reale dei nuovi cyberattacchi. Avendo circa 800 milioni di utenti iscritti è importante che tutti lo sappiano e sappiano difendersi dai malintenzionati.

La considerazione parte dalla presa di coscienza che ci sono stati un bel po’ di attacchi phishing nell’ultimo periodo, nel dettaglio sono stati rubati i dati per l’accesso al social network. Oltre a modificare foto e profilo è possibile poi che gli hacker abbiano carpito alcuni dettagli sui pagamenti online.

Uno strumento molto utile per combattere questo tipo di truffe è il settaggio della privacy dove gli utenti possono chiedere di essere avvisati ogni volta che qualcuno accede al loro account e dove possono anche chiedere di ottenere un numero di verifica da inserire prima di completare l’accesso.

In pratica, una volta entrati nell’account, gli hacker si mettono in collegamento con gli amici del malcapitato, inviano loro delle mail indirizzandoli a siti che nel design richiamano parecchio Facebook e che li invitano a dare i loro dati personali.