In uno scenario metropolitano beccare persone che ascoltano la musica con le loro cuffiette è praticamente normale.

Il problema è che spesso, soprattutto in spazi ristretti, si riesce ad ascoltare perfettamente quel che stanno sentendo i vicini. E la prima domanda è: ma non gli farà male?

In alcuni casi sì: le vibrazioni che arrivano dalle cuffiette auricolari possono deteriorare nel tempo l’udito di chi le usa malamente.

Ma l’acusia, cioè la perdita dell’udito, può essere arginata in diversi modo. Sicuramente è d’aiuto avere un comportamento d’ascolto sano, senza esagerare con i volumi.

Ma se la necessità dell’ascoltatore è quella di isolarsi dal contesto esterno, probabilmente sarà difficile che scenda a patti.

In queste “dinamiche” s’inserisce il nuovo prodotto della Philips: un dispositivo mediaplayer portatile con safesound.

Il lettore di musica, chiamiamolo così per semplicità, si chiama GoGear Muse 3 e anche nel design è competitivo con molti altri lettori.

È dotato di touchscreen e questo lo rende ancora più interessante come strumento. Il display è di appena 3.2 pollici ma quel che più colpisce è il safesound.

In pratica se il volume della musica che si ascolta diventa troppo alto, si aggiusta automaticamente per proteggere l’udito dell’ascoltatore.

A livello di compatibilità, il lettore è in grado d’interpretare file di diversi formati audio e video.

È dotato di cuffiette che “garantiscono” l’isolamento dall’esterno e sul mercato sarà disponibile con una capacità di 8 GB, 16 GB e 32 GB.