La tecnologia cerca di aiutare a salvare i pesci.

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the Royal Society Interface condotto dall’IAMC-CNR (Istituto per l’Ambiente Marino Costiero – Consiglio Nazionale delle Ricerche) in collaborazione con il Politecnico della New York University ha realizzato un prototipo in grado di “guidare” gli altri pesci in base ai propri movimenti.

Si tratta di un pesce-robot di pochi centimetri in grado di simulare i movimenti dei pesci reali, e di agire come pesce pilota per il branco.

La missione del pesce robot è quella di trarre in salvo specie minacciate dall’inquinamento o da altri fattori ambientali, la fine della fase di sperimentazione è ancora lontana ma un grosso passo avanti è stato fatto.