Periscope è senza dubbio l’app del momento. Vuoi perché ha alle spalle Twitter, vuoi perché di fatto permette a chiunque abbia un account sul social network di trasmettere in livestreaming qualsiasi attività. L’applicazione è stata lanciata pochi giorni fa, ed ha subito ottenuto un grande successo, com migliaia di utenti, nonostante sia in questa fase disponibile solo per iOS ed in versione web. Ma vediamo ora come funziona Periscope, quali sono le sue funzioni e soprattutto come si fa per trasmettere il proprio streaming live.

Per prima cosa è necessario scaricare (gratis) l’app Periscope dall’App Store, ed installarla. Dopodiché, aprendo l’applicazione vedremo subito in una guida in pochi passi quali sono gli elementi costituenti della stessa. Quando qualcuno trasmette in live si potranno vedere (se impostati dall’utente) sia il luogo da cui si trasmette che l’audio relativo e, ovviamente, il video. Gli spettatori del livestreaming potranno interagire con chi trasmette, commentando ed inviando dei cuori di apprezzamento con dei tap (tocchi) sullo schermo, che possono essere eseguiti anche all’infinito, senza limiti di tempo, in modo che si possa far sapere se da un momento all’altro della trasmissione il contenuto si fa più o meno interessante a seconda del flusso di apprezzamenti.

Una volta terminata questa fase di tutorial, saremo all’interno dell’applicazione vera e propria. In primo luogo ci sarà chiesto di effettuare l’accesso via Twitter, presupposto fondamentale per poter utilizzare il servizio. In seguito all’accesso, l’app ci suggerirà di seguire chi, tra gli utenti che seguiamo, utilizza Periscope, e di attivare le notifiche per poter essere avvisati quando uno di questi utenti sta trasmettendo live. La schermata home dell’applicazione si chiama Watch, e racchiude gli streaming attualmente live, mettendo in evidenza quelli dei nostri contatti Twitter: praticamente a qualsiasi ora ci sarà qualcuno da qualche parte nel mondo che trasmette. Accanto al nome di ogni streaming troviamo anche un’icona che indica il numero degli spettatori. Premendo invece sul tasto a destra accederemo alla schermata People, nella quale troveremo gli utenti suggeriti, chiamati Most Loved; in alto a sinistra in questa schermata c’è poi il tasto per la ricerca, mentre in alto a destra è situato quello per accedere al nostro profilo.

Cliccando invece sul tasto centrale avvieremo il nostro livestreaming, ma vediamo, prima di proseguire nella guida, la fotogallery con gli screenshot su come avviare la trasmissione di un contenuto su Periscope:

Come si è potuto vedere nella gallery, una volta cliccato sul pulsante centrale dell’app, dovremo innanzitutto consentire alla stessa di accedere a fotocamera, microfono e posizione, senza fornire tali autorizzazioni non potremo andare oltre. In seguito apparirà la schermata di caricamento dello streaming, a cui dovremo assegnare un titolo prima di iniziare la trasmissione, e potremo anche impostare diversi parametri: se includere la nostra posizione e se avviare un Private Broadcast selezionando gli utenti a cui inviare notifica di trasmissione tra i nostri follower e non facendo comparire la trasmissione nella sezione Watch citata in precedenza. Potremo anche scegliere se twittare o meno il link al nostro streaming con Periscope.

A questo punto non dovremo fare altro che avviare la trasmissione. Saranno gli utenti spettatori a decretare se il contenuto è o meno interessante attraverso le interazioni. Potremo passare, durante lo streaming, dall’utilizzo della camera esterna a quello dell’obiettivo interno cliccando due volte sullo schermo durante il live. Una volta terminata la trasmissione basterà premere su Stop Broadcast. L’applicazione procederà a caricare il video trasmesso, e starà a noi decidere se questo potrà essere riprodotto in seguito (funzione Replay) o meno e se vogliamo salvarne copia nel rullino del dispositivo. Potremo inoltre vedere diverse statistiche: quanti utenti hanno assistito alla trasmissione, la durata della stessa, per quanto tempo è stata guardata.

Periscope si rivela essere un’app molto innovativa, dall’utilizzo semplice ed intuitivo, gratuita (elemento non di poco conto), e con la quale chiunque abbia un account Twitter può trasmettere dal vivo ed in tutto il mondo determinati momenti della propria vita.