Oggi Pebble inaugura il proprio Appstore: un aggiornamento dello smartwatch inizierà ad arrivare sui dispositivi nelle prossime ore, permettendoti d’accedere alle app che sono state sviluppate per il dispositivo. Normalmente sarei portato a diffidare da negozi virtuali che non siano iTunes, Play Store o Windows Store… ma la particolarità del device mi convince a fare un’eccezione. Acquistato lo smartwatch, l’unica soluzione possibile per installare le applicazioni è facendo un trasferimento dal tuo smartphone con iOS o Android.

Questo meccanismo non è cambiato, perché il download delle cinquecento app disponibili al lancio sarà gestito proprio dalle applicazioni ufficiali di Pebble per iOS e Android: entrambe riceveranno un aggiornamento che le renderà compatibili col software dello smartwatch. Pebble Steel, presentato al CES 2014, è in vendita da martedì scorso a $249 e se sei uno sviluppatore puoi scaricare subito il SDK (Software Development Kit) in versione 2.0 che supporta il nuovo modello e il negozio virtuale sul quale potrai pubblicare una app.

Se non hai ancora acquistato uno smartwatch e pensi che sia un investimento interessante, considera che le continue indiscrezioni su iWatch – paradossalmente, visto che non esiste, è il modello più famoso – mi portano a pensare che arriverà presto: Pebble e Pebble Steel sono più appetibili se hai uno smartphone con Android, mentre il Galaxy Gear non m’ha convinto e SmartWatch 2 di Sony potrebbe essere fatto meglio. Il nuovo Appstore, secondo me, è un grande incentivo a scommettere sul successo di Pebble… che oggi non ha rivali.