Quali siano le intenzioni di Mark Zuckerberg per quanto riguarda la messaggistica istantanea ancora non ci è ben chiaro anzi, sembrerebbe quasi che anche lui non abbia ben capito ancora come procedere. Dopo l’acquisto di WhatsApp, infatti, il prodigioso signore di Facebook ha colpito ancora convincendo David Marcus, CEO e presidente di PayPal, a lasciare la sua azienda per lavorare al progetto Facebook Messenger a partire dal prossimo 27 giugno.

C’è quindi la volontà di far crescere il servizio che, ad oggi, annovera 200 milioni di utenti al mese contro i 500 milioni di WhatsApp, un numero decisamente esiguo nonostante Mark abbia obbligato gli utenti mobile a scaricare l’App dedicata per utilizzare la chat in mobilità.

David Marcus ha così commentato sul suo profilo FB il suo passaggio: “Inizialmente non sapevo se la cosa migliore per me sarebbe stata approdare a un’altra grande società, ma l’entusiasmo di Mark e la portata senza precedenti e il coinvolgimento dei consumatori nella piattaforma di Facebook alla fine mi hanno conquistato”.

L’ormai ex-Ceo in Paypal aveva dato un contributo importante con il lancio di Paypal Here, dispositivo per consentire l’accettazione di carte di credito con l’ausilio dello smartphone, e portando in dote la startup di pagamenti online con particolare attenzione al mobile Zong, che è stata rilevata da Paypal nel 2011.

(Photo by InfoPhoto)