Il CEO di Parrot Henri Seydoux ha tenuto una conferenza stampa a Parigi durante la quale ha presentato due nuovi mini droni. Oltre al consueto aggiornamento del quadricottero, Parrot ha presentato un nuovo tipo di drone, un ibrido che combina il meglio dei quadricotteri ai droni ad ala fissa. Stiamo parlando di Parrot Swing.

Parrot Swing decolla verticalmente e trasla da una posizione all’altra, ma in caso l’utente decida di farlo muovere frontalmente, il drone si inclina in avanti e sfrutta le sue ali in polistirolo volando in maniera simile ad un aeroplano. In questa modalità di volo, il nuovo velivolo somiglia ad un Ala-X (o X-Wing), il caccia dell’universo di Star Wars della flotta dell’Alleanza Ribelle. Proprio per questo motivo, forse, il progetto del nuovo drone è stato denominato internamente proprio “Wing-X”.

Seydoux ha dichiarato che Swing è più facile da pilotare rispetto ai mini droni tradizionali in quanto è molto più stabile. “Si può anche pilotare da solo”, ha spiegato Seydoux.

Swing sfrutta una connessione Bluetooth per comunicare con un gamepead/smartphone e può volare fino a 90 metri di altezza. La batteria da 550mAh garantisce 7 min di volo in quad mode e 8.30 minuti in plane mode.

Il prezzo del drone stile X-Wing è pari a 140 euro, ed già disponibile sullo store ufficiale.