Parrot annuncia la seconda generazione di Parrot Minidrones, robot in miniatura pilotabili via smartphone o tablet tramite l’app gratuita. Questi sono suddivisi in tre gruippi differenti: Jumping, Ariborne e Hydrofoil.

Jumping
Sono robot in grado di rotolare, sfrecciare e correre a zigzag. Soltano a 90° e saltano fino a 80 cm in altezza e lunghezza. Possono vedere, sentire e parlare grazie alla videocamera grandangolare integrata, al microfono e allo speaker. Sono a loro volta disponibili in due tipologie: Night e Race. I “Night” sono robot per la visione notturna dotati di due potenti luci LED a intensità modulabile. I “Race” sono macchine da gara in grado di accelerare fino a toccare i 13 km/h.

Airborne
Si tratta di quadricotteri in grado di eseguire giri della morte e di sfrecciare in aria a più di 18km/h. Sono a loro volta disponibili in due tipologie: Night e Cargo. I “Night” sono volatili notturni e diurni grazie ai due potenti luci LED a intensità modulabile. I “Cargo” sono droni da trasporto “passeggeri” e possono ospitare piccoli personaggi giocattolo.

Hydrofoil
Sono droni volanti ancorati a un aliscafo (hydrofoil) in grado di sollevarsi a pelo d’acqua. Possono raggiungere velocità pari a 5.4 nodi (10 km/h).

“Il successo dei nostri primi Minidrones – oltre 600,000 unità vendute – ci ha spinto ad espandere ulteriormente la famiglia di questi giochi super high- tech“, ha affermato Henri Seydoux, fondatore e CEO di Parrot. “Dopo aver reinventato l’elicottero e l’auto radio-controllata, oggi diamo vita a una nuova categoria di drone, ossia un aliscafo ultra veloce”.

I nuovi Minidrones sono disponibili a partire da 99.90 euro e fino a 199.90 euro e offrono: