Papa Francesco è il primo Pontefice vittima di un attacco hacker. In realtà è anche il primo ad essere così perfettamente immerso nel mondo di internet e dei social network in particolare. Ciò che è certo è che non si era mai verificato che un Papa fosse su Facebook, e quindi la situazione che si è vista nelle ultime ore è totalmente inedita.

La pagina Facebook di Papa Francesco è dalle 16 di oggi circa sotto attacco hacker. Il primo post, un’immagine che classifica per importanza le religioni, è stata infatti postata alle 15.22, ma la violazione della pagina è entrata nel vivo nelle ore seguenti, ed è ancora in atto. Pubblicate decine di post inneggianti all’Islam, e screditanti il cristianesimo.

Inserite anche diverse immagini, modificate quella del profilo e quella di copertina. Ormai la pagina non ha più praticamente niente a che vedere con il Papa, e all’interno di essa sono state postate, oltre alle immagini, anche frasi contenenti inni alla grandezza di Allah e bestemmie.

Diverse invece le reazioni degli iscritti al social network: oltre alla scontata e chiara indignazione, si vedono anche tanti commenti satirici. Chi invece si trovi dietro all’attacco è ancora un’incognita. La speranza è che l’attacco possa presto concludersi e la pagina possa tornare alla normalità, e soprattutto che venga fuori di chi è la mano che lo ha guidato e lo sta guidando tutt’ora.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter