Panasonic presenta oggi Lumix G7, nuovo modello della linea di fotocamere mirrorless sugli scaffali dei negozi italiani a partire da luglio in tre versioni: G7 (solo corpo macchina), G7K (kit corpo macchina + standard zoom 14-42mm) e G7H (kit corpo macchina + high zoom 14-140mm), al prezzo di 699 euro. Una dei punti di forza delle fotocamere Lumix G di Panasonic è la qualità nella registrazione di video e, infatti, LUMIX G7 registra video 4K fluidi e ad alta risoluzione (3840×2160).

Interessante la funzione 4K Photo, che – stando a quanto dichiarato dal produttore – permette di catturare anche la più sfuggevole opportunità fotografica con la massima precisione: dopo la registrazione del filmato 4K è sufficiente scorrere attraverso i 30 fotogrammi registrati dalla macchina ogni secondo per scegliere ed estrarre l’immagine preferita. Lumix G7 incorpora un sensore da 16 megapixel coadiuvato da un nuovo e migliorato Venus Engine che analizza, valuta e riproduce accuratamente ogni colore presente nella scena, restituendo foto nitide e luminose e video fedeli all’originale.

Caratteristica che contraddistingue la gamma Lumix G è l’Auto Focus (AF), grazie al quale è possibile concentrarsi solo sulla composizione perché Lumix G provvede al resto. Completa la dotazione tecnica di Lumix G7 la connettività Wi-Fi per la condivisione semplice e rapida delle immagini. E’ possibile collegare la macchina ad uno smartphone o ad un tablet con la pressione di un solo pulsante e cominciare a condividere video e immagini sui social media nel giro di pochi secondi, oppure inviarli via mail direttamente a parenti ed amici. E’ inoltre possibile utilizzare il dispositivo smart come comando a distanza per controllare Lumix G7, modificando parametri quali messa a fuoco, apertura, tempo di posa e sensibilità ISO prima di rilasciare l’otturatore.