Oggi spegne 34 candeline Pac-Man, il famosissimo puzzle game che riscosse un enorme successo nelle sale giochi a inizio anni ’80. Ma se volessimo giocare oggi, a Pac-Man, come dovremmo fare?

Per giocare all’edizione standard, quella che lo rese famoso in tutto il mondo, basta semplicemente provare uno dei tanti flash game disponibili sulla rete. In questi anni Namco Bandai, publisher del gioco, non ha però dimenticato il brand e ha proposto diverse varianti su computer e console di ultima generazione.

La più interessante e divertente è senza dubbio Pac-Man Championship Edition DX, che rinnova l’esperienza di gioco inserendo diversi nuovi elementi ludici e offrendo un level design assolutamente estroso e coloratissimo. Disponibile per Pc, PlayStation 3 e Xbox 360.

Anche i possessori di Nintendo 3DS possono giocare a Pac-Man grazie ad una versione ad hoc, che non è di certo rivoluzionaria ma offre comunque dei controlli touch precisi e reattivi. Sull’onda del successo del cartone animato in 3D, Pac-Man and the Ghostly Adventures, è stata sviluppata su 3DS una trasposizione: si tratta di un platform tridimensionale che poco ha a che fare con il gameplay tradizionale. Altro prodotto approdato nell’universo Nintendo è Pac-Man Party per Wii, un’accozzaglia di minigiochi con ovviamente protagonista l’antropomorfa pallina gialla.

Ultimo titolo del brand rilasciato, a fine febbraio, è Pac-Man Museum. Si tratta di una raccolta di dieci titoli per Pc, PlayStation 3, Xbox 360, tra cui Pac-Man Battle Royal, l’edizione commemorativa per i 30 anni del brand e finora disponibile solamente sui cabinati.