Microsoft ha annunciato l’imminente possibilità di comunicare coi contatti di GMail da Outlook.com: nonostante la disattivazione del supporto ad ActiveSync attuata da Google alla fine di marzo, sarà possibile “chattare” con gli utenti di GTalk dalla rinnovata interfaccia della webmail e gli stessi contatti saranno importati nella app dedicata su Windows 8. La nuova funzionalità è ancora in fase di roll-out, quindi alcuni utenti potrebbero già usufruirne. Il meccanismo non è semplicissimo da spiegare, ma l’integrazione funziona.

Se non posso sincronizzare la rubrica di GMail con Outlook.com, com’è possibile utilizzare la messaggistica istantanea di GTalk? Microsoft ha adottato un escamotage molto “furbo”: alla ricezione di messaggi dagli indirizzi di Google, questi sono aggiunti manualmente ai contatti dall’infrastruttura di Outlook.com. Non potete importarli in automatico, ma nemmeno preoccuparvi di farlo con metodi alternativi. Semplice e geniale. Ricevendo un messaggio da GTalk è possibile rispondere da Skype sullo stesso protocollo di comunicazione.

Facciamo un passo indietro. Sapete che Windows Live Messenger supportava la chat di Facebook e Outlook.com, insieme a Skype, ha sostituito quel servizio: GTalk utilizza sempre XMPP (ex Jabber) e, perciò, a Microsoft è bastato aggiungere il provider di GMail a quello del social network di Mark Zuckerberg. Google non può impedirlo, perché significherebbe bloccare la comunicazione fra tutti i propri utenti registrati. Uno “sgambetto” prevedibile, che potrebbe aiutare la transizione degli utenti a Outlook.com da GMail su Windows 8.