Il browser di Google non vuole assolutamente rinunciare alla fetta di mercato che si è ritagliato, anzi, ha deciso di ampliarla occupandosi della risoluzione dei bug del sistema e ampliando l’offerta per quanti navigano per esempio in mobilità. Ecco allora l’opzione “other devices“. Google Chrome ha deciso di sincronizzare le schede di navigazione consentendo agli utenti di aprire nuove schede non solo nel browser del pc ma anche in quello di un dispositivo mobile di Android. Andiamo con ordine.

Fino a questo momento navigare – diciamo così – simultaneamente sul computer e sul cellulare, visualizzando la versione “normale” e quella mobile di un sito, era praticamente macchinoso. Adesso invece, con la funzione “other devices” la procedura è totalmente snella.

In pratica, dopo aver effettuato l’accesso su Chrome, gli utenti che vorranno aprire una nuova scheda per la navigazione, potranno scegliere se aprirla su un altro dispositivo con la funzione descritta. A questo punto, la stessa sessione di navigazione passerà dal computer al telefonino, dove potranno essere visualizzate anche le schede aperte in precedenza e la cronologia di visite e ricerche.

Google ha spinto parecchio su questa novità spiegando che va di pari passo con la risoluzione dei problemi legati alla sicurezza ed evidenziati nelle settimane precedenti. Per questo sono state rilasciate delle versioni aggiornate del browser.