Razer e Sensics, co-fondatori e organizzatore dell’Open Source Virtual Reality (OSVR), hanno annunciato il nuovo Hacker Development Kit, l’HDK 2, cioè un visore per la realtà virtuale dotato di display aggiornato per una esperienza visiva alla pari con Oculus Rift e HTC Vive. Dal punto di vista tecnico, questo visore adotta lenti progettate ad hoc per offrire immagini più chiare e vibranti e un display duale OLED a bassa persistenza a 90hz con risoluzione 2160×1200. Il visore integra, inoltre, la tecnologia IQE (Image Quality Enhancer) che riduce l’effetto “zanzariera”. Capaci di offrire una realtà virtuale a 90 frame al secondo, le specifiche hardware dell’HDK 2 sono paragonabili a quelle dei migliori visori di realtà virtuale attualmente disponibili.

Nonostante tutta questa tecnologia, questo visore per la realtà virtuale sarà venduto ad un prezzo concorrenziale se confrontato con gli altri visori del mercato: 399 dollari. Tuttavia, come per i visori del calibro di Oculus Rift e HTC Vive, anche HDK 2 necessita di un collegamento con un PC particolarmente performante. Tra le specifiche richieste le schede video NVIDIA GeForce GTX 970 e Radeon R9 280 o modelli superiori. Trattasi, comunque, di un prodotto estremamente interessante, soprattutto per il basso costo, che potrebeb convincere molti utenti a provare l’interessante mondo della realtà virtuale.

Contestualmente a questo annuncio, i fondatori dell’Open Source Virtual Reality (OSVR) hanno presentato lo OSVR Developer Fund, un programma di content acceleration guidato da Razer che mette a disposizione alla comunità degli sviluppatori la somma di 5 milioni di dollari. Il Fondo intende incoraggiare gli sviluppatori a supportare l’ecosistema OSVR, un ecosistema open source che permette ai contenuti di VR di operare con ogni hardware VR, consentendo così a sviluppatori e fan maggiore libertà di scelta, senza doversi preoccupare di policy DRM e di altre misure restrittive.