Siete in vacanza in una città che non conoscete, pochi giorni a disposizione e non avete tempo da perdere. La Lonely Planet vi fa sforare il peso del bagaglio a mano e avete deciso di lasciarla a casa, ma per fortuna avete sempre con voi lo smartphone o il computer. A farvi da Cicerone ci pensa Wanderio.

Vi starete chiedendo cosa sia. Bene, secondo me è una diavoleria pazzesca, è il vostro nuovo agente di viaggio. Matteo Colò, Business Development, mi ha presentato la sua creatura qualche giorno fa. E ogni volta che cercavo di smontarlo adducendo che esisteva già un’app con funzioni similari come Tripit e Kayak, mi rispondeva sapientemente. Bravo. Faccia simpatica da CEO.

State per andare a Mosca, magari sapete già come raggiungere l’aeroporto dalla vostra città, ma cosa accade una volta scesi dall’aereo? Lo so che non vi spaventa nulla, ma riuscire ad organizzare tutto con anticipo vi semplifica l’esperienza. Potete sapere con un click come raggiungere l’hotel dall’aeroporto senza dover andare a cercare su altri siti ed evitandovi di perdere un sacco di tempo. E chissà che un giorno Wanderio non si possa integrare con Yoogoin per farvi raggiungere gli eventi a cui vi siete registrati.

La startup nasce a Roma, ma il team non ha niente da invidiare a quelle della silicon valley, c’è persino un ragazzo con gli occhi a mandorla!

Per ora il servizio è consultabile solo previo invito, se vi piace viaggiare e siete superorganizzati come me, richiedete subito un invito da qui. Io non vedo l’ora di partire!