Il cloud è il futuro della tecnologia. Le applicazioni sulla nuvola che consentono di lavorare in mobilità rappresentano la nuova frontiera da battere per molte aziende. Prima tra tutte Oracle. La Oracle, in un periodo di crisi economica ha deciso di investire nel cloud computing acquistando una società californiana, la RightNow Technologies per circa 1,5 miliardi di dollari. L’investimento più consistente dal gennaio 2010.

L’intento è quello di studiare delle soluzioni di customer service basate sulla “nuvola” digitale, settore in cui la RightNow Technologies è all’avanguardia.

La conclusione della trattativa dovrebbe essere annunciata nel breve periodo da  Larry Ellison, poiché il Cda californiano si è espresso all’unanimità a favore della fusione. L’affare dovrebbe arrivare alla conclusione tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012.

Quel che RightNow Tecnologies porta in Oracle non è solo il cloud, ma anche i database, i tool di sviluppo Java, le altre applicazioni sviluppate negli anni, più tutta la piattaforma per la gestione dei clienti attraverso il call center, il sistema web e i social network.

Se sei interessato al cloud computing puoi leggere anche gli articoli precedenti legati al tema, per esempio l’articolo sul cloud di Adobe, oppure il Google Cloud SQL.