Ormai per vari motivi siamo quasi tutti a conoscenza di cosa sia la connessione VPN (Virtual Private Network), che può essere utilizzata per esempio per far risultare la propria posizione differente da quella effettiva, ovvero essere in Italia ma navigare come se si fosse negli Stati Uniti. Tale escamotage può essere utile ed è stato a lungo utilizzato soprattutto per accedere a contenuti bloccati nel proprio paese, come avvenuto con Netflix per accedere ad House of Cards, in Italia distribuito da Sky e bloccato dal servizio di streaming.

Ebbene, per utilizzare le VPN solitamente è necessario scaricare software appositi o plugin per il proprio browser, ma da oggi tutto ciò cambia. Come riportato dal sito statunitense The Verge, infatti, il browser Opera ha aggiornato le proprie funzionalità integrando una VPN gratuita e illimitata, anche se solo nella versione per sviluppatori, consentendo quindi agli utenti di navigare in privato lasciando tracce molto limitate della propria presenza. Opera ha inoltre pubblicato una statistica interessante secondo cui sono attualmente mezzo miliardo le persone che utilizzano o hanno provato ad utilizzare le connessioni VPN, con un pubblico soprattutto giovanile.

Soprattutto, come accennato inizialmente, tale tipologia di navigazione è utilizzata per aggirare i limiti imposti dalle barriere nazionali ed accedere dunque a contenuti bloccati nel proprio territorio. Abbiamo però già detto che la VPN su Opera è limitata alla versione del browser per sviluppatori, dunque per potervi avere accesso bisognerà scaricare la stessa dalla apposita pagina del sito Opera e attivare l’opzione direttamente dal menù delle preferenze. Una mossa certamente interessante da parte del browser per cercare di attrarre un pubblico più tecnicamente interessato alle feature di privacy e navigazione per aggirare blocchi geografici, se pensiamo anche che già è stato integrato un ad-blocker, non ci resta che attendere per sapere quando la VPN gratis arriverà sulla versione pubblica del browser.