C’è una motivazione di fondo per cui i ragazzi di Opera hanno deciso di mettersi al lavoro su un nuovo browser per iPad: essenzialmente, le cose non sono cambiate molto da quando è stato inventato Mosaic, quindi per ricercare un po’ di innovazione nel settore in Opera hanno deciso di fare le cose sul serio. Un nuovo browser, Coast, è disponibile da oggi su App Store, e vi garantisco che darà un po’ filo da torcere ai protagonisti del web come Safari e Chrome.

Se non altro, la competizione in questo settore è stimolata dal fatto che i browser hanno un costante e ormai disperato bisogno di essere innovati; Coast sembra proprio un bel prodotto, anche se al contrario di Opera Next introduce meno novità dal punto di vista del backend, mantenendo addirittura il WebKit di Apple anziché includere Blink, mentre porta un bel po’ di sorprese nell’interfaccia: le favicon dei siti sono usate come grosse icone di applicazioni web, e l’interfaccia sembra fatta in maniera notevole per il consumo di contenuti più che per la produzione.

Il browser poi ci pone davanti anche qualche dubbio sul software in sé. Potrà insidiare una creatura così nuova l’enstablishment di Safari su iOS? E di Chrome come seconda scelta? Coast ha una serie di scogli davanti, che dovrà riuscire a superare per dire di aver almeno provato a cambiare, concettualmente, il web a cui siamo abituati. Prima tra tutti, forse, proprio la concezione di browser che abbiamo adesso.