I preordini di OnePlus One, che si sono tenuti lo scorso 27 ottobre, sono stati un vero e proprio disastro, poichè i server non son riusciti a gestire le migliaia di richieste pervenute. Se da un lato la società cinese desiderava creare un livello di hype elevato, con un limite massimo per il pre-order di un’ora, dall’altro l’infrastruttura informatica non è riuscita minimamente a reggere il traffico.

Dopo essersi scusata per i problemi tecnici che sono insorti nella prima fase di preordini, OnePlus One ha annunciato una nuova data in cui tutti gli utenti potranno tentare di acquistare uno tra i migliori smartphone sul mercato. Se fino a pochi giorni fa, l’acquisto di un OnePlus One era basato su invito, con l’apertura ai pre-order, l’azienda cinese punta ad allargare la propria fetta di mercato.

La strategia dello scorso 27 ottobre ha portato la piattaforma a dover gestire un carico di richieste fin troppo elevato e, quindi, non permettere a migliaia di persone di finalizzare l’acquisto. Il sito web di OnePlus One, infatti, è stato preso d’assalto e, anche sui social network, le persone hanno lamentato il fatto che i server non riuscissero a reggere tutto il traffico.

Per coloro che non sono riusciti a comprare OnePlus One, nella prima fase, vi sono buone notizie. Il prossimo 17 novembre, dalle 16 ora italiana, sarà possibile partecipare nuovamente alla fase di preordini. Per poter garantire la stabilità della piattaforma, l’azienda non ha specificato quanto durerà questa fase, in modo tale da poter soddisfare la maggior parte dei clienti.

La scelta di posticipare di qualche settimana la seconda fase di prevendite sembra essere guidata dal fatto che la società cercherà di migliorare l’infrastruttura server per poter gestire tutto il traffico in arrivo. Tra tre settimane circa, quindi, vedremo se sarà possibile acquistare OnePlus One in modo fluido e senza alcun intoppo.

Foto da comunicato stampa