OnePlus ha presentato il nuovo OnePlus 2, smartphone top di gamma che offre un hardware di fascia alta a un prezzo contenuto. Dopo tutti i rumors circolati nelle scorse settimane, OnePlus 2 è stato ufficialmente svelato al grande pubblico. La famosa aziende cinese che ha conquistato il cuore degli appassionati di telefonia con OnePlus One, tenta di superare se stessa offrendo un dispositivo accattivante e con hardware al top. Non a caso, la stessa OnePlus ha sottolineato che il nuovo OnePlus 2 è il vero e proprio “flagship killer 2016”.

OnePlus 2 sarà disponibile a partire dal prossimo 11 agosto, giorno in cui verranno inviati i primi inviti. L’azienda cinese, quindi, continua con la stessa strategia che da un lato ha creato un elevato livello di hype, mentre dall’altro potrebbe aver posto qualche limitazioni ai livelli di vendite del modello precedente.

Sul fronte delle specifiche tecniche, OnePlus 2 ha dimensioni pari a 151,8 x 74,9 x 9,85 mm, un peso di 175 grammi e integra un display da 5,5 pollici Full HD, con risoluzione 1920 x 1080 pixel, con densità pari a 401 PPI. Il display è di tipo LCD In-cell con protezione di vetro Gorilla Glass ed offre un contrasto statico maggiore, rispetto a OnePlus One, pari a 1500:1, mentre la luminosità massima raggiunge i 600 nits.

All’interno della scocca di OnePlus 2 troviamo il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 810 v2.1, dotato di otto core a 64 bit con frequenza massima pari a 1.8 GHz, 3/4 GB di memoria RAM e 16/64 GB di spazio storage eMMC 5.0. Inoltre, all’interno troviamo una batteria LiPo da 3300 mAh non rimovibile. Inoltre, OnePlus 2 offre supporto dual SIM, connettività Bluetooth 4.1, Wi-Fi ac dual band, GPS, GLONASS e bussola digitale. A completare la dotazione troviamo un lettore d’impronte digitale integrato all’interno della scocca, che permette di registrare fino a cinque impronte.

Sul fronte fotografico, OnePlus 2 è dotato di fotocamera posteriore da 13 megapixel con stabilizzatore ottico d’immagine, messa a fuoco laser, flash dual LED e un’apertura f/2.0. Grazie al sensore integrato è possibile registrare video a 4K, scattare in futuro fotografie in RAW, HDR e realizzare video in time lapse o al rallentatore. La fotocamera frontale integra un sensore da 5 megapixel dotato di tecnologia Distorsion Free.

Per quanto riguarda il trasferimento dati e la ricarica, OnePlus ha deciso di adottare il connettore USB Type C, formato più piccolo e reversibile. Altra particolarità di OnePlus 2 è quella di integrare uno switch a tre posizioni, che permette di impostare il livello di notifiche su Android Lollipop, ovvero tutte, priorità e nessuna.

Dal punto di vista software, all’interno di OnePlus 2 troviamo OxygenOS, ROM realizzata completamente da OnePlus e basata su Android 5.1. In OxygenOS troviamo amcje Shelf, una funzionalità in beta che permette di avere a portata di mano alcuni widget di default in cui è possibile vedere contatti e app utilizzate frequentemente.

Inoltre, come per il precedente modello, OnePlus 2 permette di cambiare in fase d’acquisto la cover posteriore in policarbonato, in base alle esigenze del singolo utente. Per la cornice, invece, OnePlus ha utilizzato alluminio e magnesio, mentre gli inserti sono in acciaio inossidabile, con l’obiettivo di dare un look e un feeling più “premium”.

Infine, il prezzo di OnePlus 2 varia in base alle versione scelta. OnePlus, infatti, vende a 339 euro il modello da 16 GB di memoria storage e 3GB di memoria RAM, mentre vengono richiesti 399 euro per la versione da 64 GB con 4GB di memoria RAM.