A volte basta assaggiare l’antipasto per capire il tenore dell’intero pasto e Google, per farci assaporare l’esperienza dei suoi nuovi smartphone, sta iniziando a rilasciare anche in Italia la funzione OK Google per Android.
In sostanza basta sbloccare il telefono e pronunciare le parole magiche “Ok Google” per attivare l’assistente che dovrebbe rispondere ad ogni nostra domanda ed ubbidire a qualunque nostro ordine. Un assaggio appunto di quello che avverrà su Android Wear, dove non sarà neppure necessario sbloccare il device, in quanto lo smartwatch è sempre in ascolto.
Ho provato la novità e – restando nella metafora culinaria – è come se fossi entrato in un ristorante da 4 stelle Michelin e mi avessero portato come antipasto del banale prosciutto e melone.
Le funzioni sono praticamente le stesse di Siri di Apple: controllare il meteo, i risultati della squadra del cuore, mandare un messaggio e lanciare applicazioni. Certo, la ricerca (powered by Google) è un po’ più raffinata: il software risponde a (poche) domande specifiche, tipo quanto è alto Buffon o quanti anni ha Paolo Bonolis, ma sono cose di poco conto. Mi sarei aspettato un intelligenza artificiale, grazie al dodecalione di dati memorizzati nei server Google, più avanzata ed utile nella vita quotidiana: ora come ora Ok Google non risponde in maniera esaustiva a troppe, troppe domande. Ecco come dovrebbe funzionare:

- Nonnina: “Ok Google. Perché i miei nipotini non vengono mai a trovarmi?” “Perché gli rifili sempre caramelle alla violetta scadute. Ecco sulla mappa i negozi di videogiochi più vicini alla tua posizione

- Ragazzina: “Ok Google. Cioè, xché lui nn mi ama? Cioè, io gli ho anche scritto TVTTB su Twitter, ma lui nn mi degna di uno sguardo” “Frase non riconosciuta. Imposto dizionario aramaico antico

- Tifoso: “Ok Google. Dimmi quanto ha fatto l’Italia” “C’è un bellissimo film al cinema, mostro sulla mappa?” “No, com’è andata la partita dell’Italia” “C’è il sole e la temperatura è di 26 gradi. Avvio navigatore per la spiaggia più vicina?” “No! Voglio sapere se l’Italia ha vinto!” “La Nazionale è fuori dai Mondiali. Chiamata al 118 in corso

- Giovane innamorato: “Ok Google. Invia la poesia che ho scritto ieri alla bionda del terzo piano. E prenota una cena a lume di candela al ristorante all’angolo: sono sicuro che cadrà ai miei piedi” “File AmoreCuoreTelevisore.txt cancellato. Apertura di Youporn in corso

- Appassionato di musica: “Ok Google. Fammi ascoltare l’ultimo singolo di Gigi D’Alessio” “Formattazione scheda SD in corso“.

Probabilmente, per una tecnologia così evoluta, dovremo aspettare ancora parecchi anni.

Cordialità.
Il Triste Mietitore

photo credit: Thomas Hawk via photopin cc