E’ arrivato sui piccoli, grandi e medi schermi collegati ai PC, il tanto atteso Office 2013, uno dei pacchetti della Microsoft più attesi di tutti i tempi. Al momento, in circolazione, troviamo una versione preview. 

Office 2013 deve essere provato e per rendere questa anteprima coinvolgente, la casa di Redmond ha pensato di distribuire una versione d’anteprima gratuita del prodotto. Quasi a chiedere agli utenti Microsoft: secondo voi, vale la pena “aggiornare” i vostro software?

I più maliziosi però sottolineano che quella della Microsoft è una trovata “pubblicitaria”, visto che l’anteprima non è proprio quella di Office 2013, quanto piuttosto quella di Office 365. Quest’ultimo prodotto è la versione cloud del pacchetto che come il celebre Google Docs, si può navigare da browser. Per usare Office 365 sarà necessario pagare un abbonamento da 4 dollari al mese.

Microsoft però, rassicura i suoi fan: tra Office 2013 e Office 365 non ci saranno molte differenze. Anche provare la versione browser del pacchetto, è esemplificativo.

Le prove di Office 2013, comunque, sono fatte con Windows 8 e sembra proprio che l’ultima versione del sistema operativo sia l’ideale per il neonato pacchetto Office. Uno degli elementi più significativi riguarda l’aspetto grafico: l’interfaccia di Office 2013 somiglia molto a quella di Metro di Windows 8.

Poi ci sono tante piccole modifiche effettuate per Excel, per esempio il riempimento automatico delle celle. Tutto da scoprire.