Presto potremmo tutti avere il nostro paio di occhiali per la realtà aumentata, senza però dover spendere cifre esorbitanti. Si tratta, a detta del CEO di Oculus VR Bernard Iribe, di aspettare qualche mese, prima di avere a disposizione una versione del visore dedicata al grande pubblico, e dunque con un prezzo accessibile. Non è stata ovviamente data una data certa per il lancio del dispositivo, che si chiamerà Crescent Bay, ma è stato precisato che avverrà nell’arco di diversi mesi, ma non anni.

Il problema più grande, come riporta The Next Web, è attualmente riuscire a individuare un dispositivo per gli input diretti al visore di realtà aumentata, dato che a detta dello stesso CEO di Oculus, tastiere, mouse e gamepad utilizzati sin’ora non sono risultati essere abbastanza funzionali allo scopo. E’ proprio per arrivare a un controller funzionale che Oculus ha acquisito Carbon Design, studio di sviluppo da cui è scaturito il design del controller di Xbox 360.  Potremmo dunque vedere il nuovo dispositivo, Crescent Bay, già nei primi mesi del 2015, a seconda dell’avanzamento nello sviluppo dell’intero pacchetto da offrire ai clienti insieme agli occhiali.

Dopo l’acquisizione da parte di Facebook, ha continuato Iribe, il team di Oculus si è potuto espandere, triplicando il personale e rivolgendo maggiori attenzioni al comparto ricerca, fondamentale per questo genere di tecnologia, ma lavorando sempre in autonomia dal social network di Zuckerberg.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: pestoverde via photopin cc