Oculus Rift sarà messo in vendita ad inizio 2016, precisamente entro il primo trimestre dell’anno con i preordini che inizieranno però entro la fine del 2015. Il visore per la realtà virtuale potrà dunque essere acquistato da tutti nel corso dei primi mesi del prossimo anno. Inizialmente, Oculus Rift doveva essere messo in vendita per le prossime festività natalizie ma alcuni ritardi nello sviluppo hanno portato ad un suo debutto posticipato. Bocche cucite su prezzo, dettagli tecnici e software compatibili. Maggiori informazioni tecniche e dettagli su prezzo ed applicazioni compatibili saranno diffuse più avanti nel corso delle prossime settimane. Il prezzo tuttavia dovrebbe posizionarsi tra i 200 e i 400 dollari visto che il kit di sviluppo del visore di seconda generazione era stato messo in vendita per 350 dollari.

Tuttavia, il blog dell’azienda ha anticipato che la versione consumer di Oculus Rift si baserà sul prototipo “Crescent Bay” attualmente nelle mani degli sviluppatori. Oculus Rift non avrà comunque il monopolio della realtà virtuale nel 2016. Nello stesso anno Sony porterà al debutto il suo visore dedicato alla console PlayStation 4. Inoltre, la tecnologia utilizzata da Oculus Rift è già parzialmente utilizzata per il Gear VR, lo speciale visore per la realtà virtuale di Samsung.

La realtà virtuale è un settore che sta facendo gola a molti importanti player tra cui Microsoft che ha più volte mostrato il suo prototipo Hololens. Anche Apple e Google stanno guardando con interesse a questo settore.

Oculus Rift, si ricorda, è un progetto sviluppato da Oculus VR, un’azienda che Facebook ha acquistato nel corso del 2013 per la cifra di 2 miliardi di dollari. Nel visore per la realtà virtuale ci potrebbe essere quindi anche spazio per applicazioni dedicate al social network, ma quale sarà il suo ecosistema software lo si saprà davvero solo tra qualche settimana.