Oculus, durante l’evento Oculus Connect 5, ha annunciato il nuovo visore VR Oculus Quest. Trattasi di un prodotto estremamente interessante perché permetterà alle persone di entrare seriamente nel mondo della realtà virtuale senza, però, dover dipendere da un PC. Il nuovo visore, pensato per i videogiochi, sarà totalmente indipendente. Dunque, non ci sarà bisogno di doverlo collegare fisicamente ad un computer come avviene, oggi, con il modello Rift. Arriverà in primavera e sarà lanciato al costo di 399 dollari in America (versione da 64 GB). Non sono noti, al momento, prezzi e disponibilità per il mercato europeo.

Al momento del lancio ufficiale del visore saranno disponibili ben 50 giochi tra cui Robo Recall, The Climb e Moss. Oculus Quest sarà dotato anche di nuovi controller Touch che permetteranno di poter interagire più facilmente all’interno dell’ambiente virtuale. Le poche specifiche tecniche condivise da Oculus mettono in evidenza un prodotto molto interessante. Oculus Quest include, infatti, le ottiche migliori della categoria presenti anche in Oculus Go, con una risoluzione del display di 1600×1440 per occhio. Il visore, inoltre, offre una regolazione della spaziatura delle lenti per aiutare a massimizzare il comfort visivo.

Infine, è stato migliorato anche l’audio integrato, per offrire un suono coinvolgente e di alta qualità con bassi ancora più profondi. Oculus Quest si dimostra, dunque, un visore per la realtà virtuale dalle grandissime potenzialità, soprattutto se i contenuti offerti saranno di altissima qualità come promesso da Oculus.

Contestualmente al lancio di questo visore, la società di proprietà di Facebook ha svelato anche Oculus Insight. Trattasi di una tecnologia che alimenta il tracciamento inside-out, Guardian e Touch controller tracking. Questo innovativo sistema utilizza quattro sensori ultra grandangolari e algoritmi di computer vision per tracciare la posizione esatta in tempo reale senza sensori esterni. Questo darà un maggiore senso di immersione, presenza e mobilità, oltre alla possibilità di andare oltre le dimensioni della stanza. Grazie a Guardian inoltre, si potrà stare più sicuri in VR. Facile da configurare e sperimentare quando si vuole.