Sul palco della Game Developers Conference, Nvidia, gigante del settore grafico e produttore delle schede video GeForce, ha presentato Shield, console basata su piattaforma Android TV e che arriva dopo il tablet e il controller con display, entrambi device della linea gaming denominata Shield. Nvidia Shield Sarà disponibile da maggio al prezzo di 199 dollari, mentre per quanto riguarda il mercato europeo (e quindi italiano) ancora non ci sono informazioni ufficiali.

Al lancio la console avrà a disposizione 50 giochi Android, ottimizzati per funzionare con il chip Nvidia Tegra X1: Borderlands: The Pre-Sequel, Doom 3 BFG Edition, Resident Evil 5, Crysis 3 e Metal Gear Rising: Revengenance. Nei mesi successivi all’esordio si potranno provare anche altri titoli come The Witcher 3: Wild Hunt, Metal Gear Solid V: Ground Zeroes, Dying Light, Resident Evil Revelations 2, Middle-Earth: Shadow of Mordor e Batman: Arkham Knight. I giochi potranno essere scaricati dalla store e installati direttamente sulla memoria interna o su microSD o hard disk esterni.

A questa infornata di titoli Android si aggiunge una serie di videogiochi fruibili attraverso il servizio GRID di Nvidia, una piattaforma che permette di giocare in streaming come già visto su OnLive. In questo modo gli utenti avranno modo di provare i più recenti videogiochi senza dover acquistare una nuova console. Il servizio GRID verrà offerto in abbonamento oppure i singoli giochi potranno essere acquistati o noleggiati dal catalogo. Lo streaming assicurato da Nvidia è di 720p/30 fps oppure 1080p/60fps con un ritardo inferiore ai 150 millisecondi. Un servizio che in Italia – almeno per ora – sarà praticamente impossibile da sfruttare, visto che la connessione internet deve essere di almeno 10 Mpbs per l’HD e 30 Mbps per il full HD.

A prescindere dallo streaming, l’ingresso della console casalinga Nvidia Shield sul mercato videoludico – ad un prezzo così aggressivo – dà un bello scossone alle fondamenta del mercato gaming console, ormai da anni cannibalizzato da Microsoft, Sony e Nintendo rispettivamente con le loro ammiraglie Xbox One, PlayStation 4 e Wii U. La società californiana ha dimostrato del coraggio, resta da vedere se il mercato risponderà positivamente.

La dotazione tecnica della piccola macchina da gioco dell’azienda californiana è di tutto rispetto: Nvidia Tegra X1 cib 256 core Maxwell, 3GB di RAM, memoria interna da 16GB espandibile tramite microSD fio a 128 GB. Connettività a 360 gradi con modulo Wi-Fi, Bluettoth, Ethernet, ingresso HDMI, USB 3.0, microUSB e infrarossi. La piccola console sarà in grado di riprodurre video 4K a 60 fotogrammi al secondo nei formati VP9, H265, H264.

Ecco, nel dettaglio, le specifiche tecniche della console Nvidia Shield

  • Processore: NVIDIA Tegra X1 (con 256 core Maxwell)
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 16 GB espandibili tramite microSD (fino a 128 GB)
  • Connettività: Wi-Fi 802.11ac 2×2 MIMO (2.5 e 5 GHz), Bluetooth 4.1, Ethernet, HDMI 2.0, 2 USB 3.0, Micro-USB 2.0, infrarossi
  • Dimensioni: 130x210x25mm
  • Peso: 654g
  • Caratteristiche video: 4K Ultra HD ready
  • Caratteristiche audio: supporto al Surround 5.1 e 7.1 tramite HDMI