Sognate una tv che conosce i vostri gusti a memoria?  Vi presento il nuovo Youtube.

Il nuovo Youtube sa sempre cosa volete guardare, vi propone i video che piacciono alle persone che stanno nelle vostre cerchie e che quindi, probabilmente, piaceranno anche a voi.

Posso essere sincera? A me la nuova interfaccia di Youtube non piace per niente. Perché? Troppo testo e poco video. Youtube mi piace perché non voglio leggere o pensare troppo, voglio solo guardare e lasciarmi rapire dalle immagini che scorrono. Invece ora vedo a sinistra un elenco di video piccini e a destra commenti e +1 dei miei contatti, sono i giudizi espressi dalla mia rete di contatti, mi interessa il giudizio di quelle persone? Nì.

E’ che io la nuova interfaccia me la sarei immaginata come video a tutto schermo, poco testo, più immagini. Un po’ come la sezione dei video musicali di Socl, forse Microsoft ha lavorato meglio sull’interfaccia grafica.

La barra di ricerca di Youtube era tutto ciò di cui avevo bisogno per scovare il video che volevo guardare e i video correlati che trovavo a destra mi aiutavano a scoprire personaggi a me sconosciuti. Sì, è vero, lo ammetto, la storia del palinsesto personale è interessante ma non convince fino in fondo.

I canali suddivisi per argomento facilitano l’organizzazione dei contenuti, ma davvero l’innovazione è rendere Youtube quanto di più simile a una tv tematica? L’aspetto che mi ha sempre affascinato di Youtube è che l’utente è sempre stato il protagonista: bastava un pc con una webcam. Pensate solo al successo di Clio, la regina del make up, che su Youtube ha avuto oltre 86 milioni di visualizzazioni, ed è arrivata a condurre un programma televisivo. E adesso? Sono curiosa di vedere come a Google gestiranno questo aspetto.

photo credit: jonsson via photopin cc