A voi piaceva l’interfaccia di Google Immagini? A me no. La trovavo macchinosa. E mi stupisce che il meglio che abbia saputo fare Google, ancora un anno fa, per per renderla migliore sia stato l’aggiunta dell’infinite scroll. Almeno fino ad oggi.

Oggi infatti possiamo usare la nuova UI (interfaccia utente) il cui lancio era stato annunciato dalla stessa casa di Mountain View un paio di giorni fa sul blog ufficiale dedicato ai webmaster.

Le novità sono le seguenti:

1. Si può scorrere la matrice delle immagini utilizzando le frecce della tastiera: dopo aver selezionato una foto, si possono utilizzare le frecce della tastiera destra e sinistra per visualizzare rispettivamente la foto successiva o precedente; ora le foto selezionate si ingrandiscono direttamente sul posto, facendosi largo tra tutte le altre foto della matrice a differenza di prima quando l’utente veniva catapultato in una landing page ad hoc, costituita dalla pagina originale che ospita la foto caricata in un iframe, sullo sfondo della foto stessa messa in evidenza… lento e macchinoso; con le frecce su e giù invece si scorre la lista che si aggiorna automaticamente (infinite scroll);

2. Tutte le informazioni sull’immagine le compaiono accanto: ora i metadata relativi all’immagine evidenziata compaiono tutti alla sua destra unitamente ad una serie di tasti interattivi che permettono di visitare la pagina originale, visualizzare la sorgente dell’immagine (con tanto di estensione di file, .jpg, .png, …) e accedere ai dettagli dell’immagine ovvero ad una pagina di ricerca Google che ci racconta tutto quello che è dato sapere sull’immagine trovata comprese pagine che contengono immagini corrispondenti e immagini visivamente simili.

Tip 1. Identificazione di immagini originali ed uniche: io uso molto il sevizio di Google sui dettagli dell’immagine appena citati (soprattutto la sezione immagini visivamente simili), per scovare eventuali ladri di foto quando scelgo il vincitore dell’Edit Of The Day sull’omonimo profilo Instagram da me creato; spesso mi basta verificare l’unicità della foto; incrocio i dati di questo servizio con quelli di TinEye, altro micidiale motore di ricerca per immagini.

Tip 2. Cercare foto royalty free, utilissimo per blogger! Sopra alla matrice di foto trovate un tab-menu (menù a linguette); selezionate strumenti di ricerca; compare un menù a tendina con la voce selezionata non filtrate in base alla licenza; con questo menù possiamo filtrare le foto utilizzando, tra le altre voci, contrassegnate per essere riutilizzate e contrassegnate per il riutilizzo commerciale; per far comparire questo magico menù però bisogna accedere alla ricerca avanzata di Google Images.