Il Consorzio Unicode, organo deputato alla verifica delle emoji, ha confermato una nuova infornata di faccine che sbarcheranno presto su Facebook, WhatsApp e tutte le altre chat.

Le nuove emoji arriveranno di preciso il 21 giugno e riguardano diverse categorie, dagli animali ai cibi passando per lo sport. C’è la faccina del bugiardo con tanto di naso lungo, il selfie, la pancetta, la donna incinta. Alcune sono state chieste dall’utenza, altre, invece, sono state introdotte per celebrare importanti eventi come le Olimpiadi di Rio de Janeiro, in programma ad agosto. Le nuove emoji andranno ad aggiungersi ad una lista già molto ricca, che ad oggi ne conta 1.601.

Anche Facebook ha aggiornato il suo “parco faccine” con 1.500 nuove faccine, il cui fil rouge è l’esaltazione della donna e la diversità razziale.

Tramite un post ufficiale Facebook ha dichiarato: “l’obiettivo è rendere le emoji più rappresentative del mondo in cui viviamo”. Le emoji non sono più una semplice faccina, ma stanno diventando un vero e proprio specchio della realtà e stanno anche cominciando a creare profitti economici: su smartphone le applicazioni che contengono emoji sono cresciute dal 344%, superando anche i videogiochi.