Qualsiasi ritrovato, sia anche per l’home entertainment, oggi, non può dimenticare l’aspetto social della nostra vita digitale. Ecco allora che la nuova consolle Wii U è molto social. La Nintendo ha azzeccato la direzione dell’evoluzione. 

La Wii spopola, se non ce l’hai, ragazzo, sei uno sfigato. Perché? Perché è riuscita a sintetizzare tutte le modifiche del settore gaming rivolto alle famiglie. La Wii U riporta le consolle per i giochi nelle case e lo fa anticipando l’uscita della PlayStation 4 e della Xbox 720.

Il presidente della Nintendo, Satory Iwata, ha già spiegato quali saranno i punti forti di questo dispositivo e che funzioni extra dovrà contenere.

Sicuramente il goal finale è da cercare nell’accrescimento della semplicità d’uso, nell’immediatezza dei controlli e delle risposte del dispositivo. Il tutto finalizzato a raccogliere attorno alla Wii spettatori e giocatori di tutte le età: i nonni con i nipoti e i genitori, senza esclusione di generazione.

Il controler che è a metà strada tra un tablet e un joypad, avrà in dotazione un pennino per sopperire alle mancanze dei display touch. Nell’ultima versione della consolle, che sarà la Wii U Game Pad, sarà incluso un lettore Near Field Communication.

L’ergonomia, dicono i testatori, è stata notevolmente incrementata.