Una nuova grave falla zero-day è presente in Adobe Flash e interessa i sistemi operativi Mac, Windows e Linux. A distanza di una settimana dal rilascio del precedente aggiornamento di emergenza per chiudere una falla utilizzata dai pirati informatici, che permetteva di prendere il controllo da remoto del computer della vittima, arriva la notizia di un’altra falla zero-day.

Adobe Flash ha fatto registrare, in passato, un elevato numero di falle che sono state risolte passo passo. L’ultima vulnerabilità zero-day registrata da Adobe è stata catalogata con il numero CVE–2015–0313 ed è stata classificata con il livello di pericolosità critical, su una scala di quattro livelli. Un attacco da parte di un cybercriminale potrebbe causare un crash o prendere il controllo, da remoto, del sistema che è stato attaccato. Le versioni colpite da questa grave falla sono Adobe Flash Player 16.0.0.296 o precedenti per Windows e Macintosh e Adobe Flash Player 13.0.0.264 o precedenti.

Per verificare la versione di Adobe Flash Player installata sul vostro sistema potete accedere alla pagina web About Flash Player o fare tasto destro su un contenuto che viene riprodotto con Flash Player e selezionate “Informazioni Adobe Flash Player”, all’interno del menu. Infine, se utilizzate uno o più browser dovrete controllare la versione di Adobe Flash Player installata su ognuno di essi.

Nel frattempo, in attesa di un aggiornamento dedicato, vi suggeriamo di disinstallare immediatamente la versione di Adobe Flash su tutti i browser e sul vostro computer, in modo tale da scongiurare un qualsiasi potenziale attacco. Infine, desideriamo ricordare che anche YouTube ha deciso di abbandonare completamente Adobe Flash Player, per la riproduzione video, passando al nuovo standard HTML5. Quindi, non è più necessario avere installato Flash sul proprio computer per visualizzare i video presenti sulla piattaforma di Google.

Photo credit: 360b | Shutterstock