Ieri, Google ha aggiornato su Play Store la app di Google+ per Android — introducendo una serie di novità a livello d’interfaccia: il cambiamento principale riguarda il menù di navigazione in rosso, che adesso permette di scegliere con maggiore semplicità quali aggiornamenti consultare. Oltre ai contenuti condivisi da Le mie cerchie o Le mie community, infatti, è possibile selezionare i Temi caldi o ciò che accade Qui vicino. Nella parte bassa dello schermo appaiono Foto, Posizione ed Eventi. L’usabilità? Migliora notevolmente.

È più fluida la scrittura degli aggiornamenti, con l’editor spostato in una sorta di widget a comparsa che torna visibile scorrendo i contenuti verso l’alto. La posizione geografica gioca un ruolo fondamentale, perché sono state aggiunte le Google+ Stories – tradotte in italiano come Storie – per gestire le foto e i video delle vacanze. Interessante, quanto ai social media manager, la possibilità d’avere su Android il conteggio delle visualizzazioni dei post. Al solito, sono stati corretti alcuni bug e migliorate le prestazioni.

Sfruttando la nuova app che gestisce la fotocamera di Android – già predisposta alle selfie – ora Google+ propone la creazione di GIF animate o i ritagli delle immagini per generare delle fototessera. Non ho ancora idea di come potrei sfruttare quest’ultima caratteristica, però le animazioni potrebbero essere intriganti! Non sembra affatto, comunque, che Google abbia intenzione d’abbandonare il proprio social network: resta da capire se la recente uscita di Vic Gundotra abbia davvero modificato il progetto originario oppure no.