Facebook sta lavorando ad una nuova applicazione per smartphone che rilascerà a marzo e che vi consentirà di localizzare gli amici che sono vicino a voi, geograficamente parlando, così potrete salutarli o… darvi a gambe levate! Lo ha annunciato Bloomberg poche ore fa.

Ma aspettate un secondo, questa non mi suona nuova. Vi ricordate di Glancee? I miei colleghi l’anno scorso non parlavano d’altro e si divertivano a scovare nuove persone nei dintorni con i loro stessi interessi. Anche io avevo un account, non era male, ma poi è passato di moda. Anzi, no, a maggio l’ha comprato Facebook.

La notizia che fa più scalpore è che voi utenti sareste rintracciabili anche se l’applicazione Facebook non fosse in esecuzione. Siamo sicuri? Immaginate che strumento mostruoso diventerebbe Facebook, non si potrebbe nemmeno più dire una piccola bugia alla mamma o a qualcuno da cui volete stare lontani. Io la trovo una bella scocciatura in termini personali. Sì, è vero, esiste già Google Latitude, ma si può scegliere di far visualizzare la propria posizione solo a qualcuno e non a tutti.

In termini di marketing, è chiaro che Facebook vuole aumentare la pubblicità sulla sua applicazione mobile presentando agli utenti annunci in base alle loro abitudini e anche alla loro posizione geografica. Quindi annunci di attività localizzate sul territorio. Cosa accadrebbe se Facebook iniziasse a  diffondere offerte mirate tipo Groupon? Del resto, non dobbiamo stupirci, lo aveva detto Zuckerberg che il suo imperativo categorico sarebbe stato going mobile.

photo credit: SimonQ錫濛譙 via photopin cc