Android spopola a scapito di Apple, l’India censura un noto social network e Facebook si prepara a spopolare nel settore turistico con un’offerta nuova di servizi per gli utenti.Sono tre piccole, brevi notizie che in genere sui giornali appaiono come dei trafiletti ma che illustrano bene delle tendenze nel mondo tecnologico.

In primo luogo c’è la solita battaglia tra i sistemi operativi per dispositivi mobili che oppone la Apple di Cupertino ad Android, il sistema operativo open source studiato da Google.

Android sta guadagnando terreno e lo fa ai danni di Apple e del Blackberry. Attualmente domina il 42,8 per cento del mercato, mentre la Apple rimane ancorata al secondo posto al 28,3%. Questi dati riguardano le vendite tra agosto ed ottobre.

La seconda notizia riguarda la decisione di un altro stato, quello indiano, di mettere al bando Facebook, o meglio di limitarne l’uso. Su Facebook, infatti si possono pubblicare foto e contenuti considerati blasfemi e questo secondo il ministro indiano Sibal non deve accadere. Le limitazioni saranno estese anche a Google e Youtube.

La terza notizia è relativa ad una strategia commerciale di Facebook che ha acquistato Gowalla, un sito che offre una serie di informazioni turistiche per i cittadini in viaggio. Collegando questo strumento alle funzionalità di condivisione di contenuti e foto, Facebook punta ad annientare la concorrenza di Foursquare.