Norton 360, giunto alla quinta versione, ha migliorato di molto l’aspetto grafico.

Per classificarsi come appetibile tra i programmi antivirus, ha deciso di puntare molto sull’update del database dei pericoli, sulla personalizzazione dello strumento e sulla rapidità d’uso.

Abbiamo già approfondito la dinamica dell’istallazione, che segue il percorso classico e non ostacola la comprensione dello strumento nemmeno da parte degli utenti meno esperti. La semplice ripartizione dei file tra buoni, cattivi e innocui, velocizza molto le operazioni di scansione.

La celerità e l’efficacia del firewall, però, è solo uno degli aspetti di questo nuovo prodotto Symantech. Interessante anche il servizio di antispam e quello di tutela della privacy.

A livello generale c’è da dire che i server di posta, procedono già ad una prima scrematura nella posta elettronica degli iscritti, confinando nella cartella spam i contenuti “potenzialmente” pericolosi.

Per questo l’antispam di Norton 360 non è un servizio di fondamentale importanza. Tuttavia, con un lieve rallentamento nell’invia/ricevi dei messaggi, si può fare una radiografia completa ai messaggi di MS Outlook e Outlook Express.

Molto interessante, invece, è la funzione di web safe di Norton che scansiona anche i siti visualizzati nel motore di ricerca identificando quelli che, nelle pratiche di navigazione suggerite agli utenti, mettono in campo dei sistemi di violazione della privacy.

L’azione di Norton 360 è efficace ed utile soprattutto nell’e-commerce perché mette al sicuro gli utenti dai siti malevoli, garantendo un margine di sicurezza alla compravendita elettronica.