Oggi, a partire dalle 08:30, Nokia terrà la propria conferenza d’apertura della MWC 2014 di Barcellona: l’annuncio richiama la X dello smartphone che dovrebbe installare una versione personalizzata di Android e delle simpatiche paperelle verdi sembrano cercare di raggiungerla. Sarà davvero così oppure Nokia ha in serbo qualcosa di completamente diverso, che non riguarda il sistema operativo di Google? Scoprilo insieme a me, seguendo la diretta dall’evento spagnolo, che chiarirà tutti i dubbi sul verde che caratterizza lo stand.

09:05 – Elop esce dal palco per lasciare spazio a Microsoft che illustra il futuro dell’azienda, appena acquisita.

09:03 – Sono quattro le classi di device proposte da Nokia: Nokia 220, Asha 230 e Nokia X con X+ e XL a completare l’offerta.

09:01 – Nokia X costa 89€, Nokia X+ 99€ e Nokia XL 109€. Un prezzo aggressivo, essenzialmente per i mercati emergenti.

08:59 – Microsoft partecipa attivamente allo sviluppo della serie X con Android: ad esempio, per Skype. Acquistando uno dei tre smartphone puoi avere 10Gb di cloud storage e un mese di servizi premium su Skype.

08:57 – C’è un terzo dispositivo: il Nokia XL. 5” con 5Mpixel di fotocamera posteriore col flash, 2Mpixel per quella anteriore.

08:55 – Ovviamente, i nuovi modelli includono tutti i servizi di Microsoft (anche se installano Android).

08:53 – Il lock screen e la schermata principale di Nokia X e X+ riprendono in tutto e per tutto l’interfaccia dei Lumia con Windows Phone. I tile possono essere spostati facilmente sulla superficie degli smartphone.

08:51 – Nokia Store ospiterà le applicazioni per i due smartphone con Android: gli utenti potranno utilizzare dei market alternativi. Sono previsti tre metodi di monetizzazione, per gli sviluppatori.

08:49 – Entrambi prevedono Facebook e Skype: sono basate su AOSP (Android Open Source Project), ma il sistema operativo è interamente personalizzato da Nokia per riprendere l’esperienza di Windows Phone. Installano, fra le altre app, HERE Maps e MixRadio.

08:47Nokia X e Nokia X+ eseguono le applicazioni di Android e includono i servizi di Microsoft.

08:45OneDrive arriverà con l’aggiornamento degli Asha: sarà aggiunta una MixRadio gratuita.

08:43 – Annunciato Asha 230: non ha il tasto fisico. Costa appena 45€. Ancora su Symbian?

08:41 – Annunciato il Nokia 220 per i mercati emergenti a 29€. Può essere acquistato anche in versione dual-SIM: la fotocamera è da 2Mpixel ed è disponibile immediatamente.

08:39 – Un milione di smartphone venduti ogni settimana sono dei Lumia.

08:37 – Una nuova Imaging SDK 1.1 aiuterà gli sviluppatori a sfruttare le caratteristiche delle fotocamere dei Lumia.

08:35 – Photoshop Express arriverà sui Lumia, insieme a BlackBerry Messenger e altre app molto popolari.

08:33Stephen Elop è sul palco. Parla del mercato di Nokia e delle vendite dei Lumia: cita l’Italia fra i casi di maggiore successo e dell’importanza dei low cost.

08:31 – È partita la sigla d’apertura.

Insomma, alla fine Nokia ha ceduto al fascino di Android e l’ha fatto nel migliore dei modi: distribuirà tre smartphone fortemente personalizzati che danno l’impressione di usare Windows Phone, nonostante installino AOSP. Il prezzo è davvero molto basso e, benché questi dispositivi non possano essere paragonati ai Lumia (quanto alle caratteristiche hardware), sono certo che avranno un grande successo. Non soltanto nei mercati emergenti, ma anche da noi quando saranno disponibili. Io stesso ne acquisterei subito uno, ad esempio.