Nonostante la notizia estremamente positiva per Nokia del raggiungimento dell’intesa relativa ad una disputa legale sui brevetti con Samsung, i titoli della società sono crollati in borsa.

In questi giorni Nokia ha infatti messo la parola fine ad una diatriba legale che vedeva Samsung contro la società finlandese per quanto riguarda alcuni brevetti. Grazie all’accordo fra le due aziende, Nokia Technologies potrà ora incrementare le vendite dei suoi brevetti ad un valore di circa 1,02 miliardi di euro.

Tuttavia, la pace con Samsung non è affatto piaciuta agli investitori che non ritengono l’intesa adeguata dal punto di vista finanziario. La mancata fiducia degli investitori ha portato le azioni della società finlandese ad un decremento del 10%. Una doccia fredda per la società le cui casse non erano già in buona salute dopo l’acquisizione di Alcatel-Lucent lo scorso aprile per la cifra di 15,6 miliardi di euro.

Si parla da tempo di un possibile ritorno del brand Nokia sul mercato mobile dopo l’acquisizione da parte di Microsoft, ma per ora la società genera profitto solamente tramite i brevetti. Attualmente il gruppo finlandese è in attesa di 1,3 miliardi di euro grazie all’accordo stipulato appunto con Samsung e ad un’altra intesa raggiunta con Apple per lo sviluppo delle reti 5G.