Dopo aver lasciato il mercato mobile cedendo la divisione “Device and Services” a Microsoft nel 2014, Nokia, secondo alcuni rumor, potrebbe tornare a produrre smartphone il prossimo anno.

L’indiscrezione è stata riportata dal sito Re/code, secondo cui la società finlandese starebbe premeditando un ritorno sul mercato mobile a 360 gradi, settore nel quale l’azienda finlandese è stata tra le protagoniste nei primi anni 2000. Nokia detiene oltre dieci mila brevetti relativi ai telefoni cellulari e ha già dimostrato la volontà di tornare a dire la sua nel mercato mobile con il rilascio del tablet Android Nokia N1 in Cina all’inizio dell’anno e il software Z Launcher per dispositivi Android.

Secondo le voci di corridoio, Nokia tenterà il ritorno sul mercato smartphone in maniera simile a quanto già fatto con il tablet N1: si occuperà dello sviluppo dei device ma sarà una società di terze parti ad occuparsi di produzione e commercializzazione.

Per chi non lo sapesse o non si ricordasse, Nokia ha ceduto a Microsoft la divisione mobile  e anche la possibilità di associare il nome “Nokia” ai telefoni, che quindi – almeno per ora – non può essere utilizzato se non dalla stessa società di Redmond (che però ha recentemente smesso di produrre smartphone con il nome Nokia). Resta comunque nella società finlandese il compito di sviluppare nuovi prodotti o servizi, come ad esempio il servizio di mappe HERE Maps.