Con un annuncio a sorpresa, Nokia ha presentato ufficialmente il Nokia N1: è un tablet con schermo da 7,9 pollici e Android 5.0 Lollipop, che permette all’azienda finlandese di tornare nel mercato dei dispositivi mobile dopo l’acquisizione della sua divisione smartphone, da parte di Microsoft.

Diversi gli elementi che rendono Nokia N1 un prodotto potenzialmente di grande appeal: ha un design molto curato ed elegante, dimensioni contenute, un buon comparto hardware, l’ottimo Android 5.0 Lollipop e un prezzo al pubblico piuttosto basso. La data di uscita nei negozi non è ancora stata diramata ma è già noto che costerà 249 dollari.

Nokia ha infatti scelto una resistente scocca in alluminio, molto sottile (6,9mm) e leggera (circa 300 grammi di peso). Lo schermo è di ottima qualità: protetto dalla tecnologia Gorilla Glass 3, ha una diagonale di 7,9 pollici e una risoluzione pari a 2048 x 1546 pixel. Il sistema è alimentato da un processore a 64-bit Intel Atom Z3580 da 2,3 GHz, supportato da una GPU PowerVR G6430 e da 2 GB di RAM LPDDR3, e anche le restanti specifiche tecniche sono di buona fattura.

Presente una quantità di storage pari a 32 GB, una fotocamera frontale da 5 megapixel e una posteriore da 8 megapixel, una batteria da 5300 mAh ai polimeri di litio, due altoparlanti stereo, microfono e supporto alla connettività Wi-Fi e Bluetooth 4.0. Manca tuttavia la possibilità di espandere la memoria tramite schede microSD e, soprattutto, di connettersi a Internet in totale libertà: Nokia N1 non supporta infatti ne la connettività 3G né quella 4G LTE.

Come anticipato, l’arrivo del Nokia N1 era del tutto inatteso. Sono infatti trascorsi pochi mesi dall’acquisizione del proprio business smartphone da parte di Microsoft e adesso può dunque accontentare tutti quei clienti affezionati che richiedono da molto tempo, e a gran voce, un suo prodotto basato su Android. Nokia N1 saprà ottenere l’attenzione che l’azienda spera?