La fotografia che ho scelto per l’articolo potrebbe fuorviare: non è stato affatto un evento disertato. Sono un pessimo fotografo e ho “salvato” pochi scatti, fra quelli di ieri, preferendo lasciare i migliori per la galleria che potete visualizzare qui sotto. Lumia 925 sarà acquistabile da questo weekend da 599€ ed è uno smartphone eccezionale. Direi «fantastico», tornando ad abusare dell’aggettivo che ho utilizzato più volte nei tweet pubblicati dalla presentazione. Ho seguito l’annuncio londinese… ne confermo le impressioni.

Ho avuto un dispositivo da provare per qualche giorno, ma non voglio descrivere ora la mia esperienza: conoscevo già la piattaforma, però non ho avuto il tempo di testarne tutte le funzionalità e dare subito un giudizio sarebbe affrettato. Nel fine settimana parteciperò a diversi eventi “mondani” e avrò l’opportunità di portare Lumia 925 per metterlo davvero alla prova. Piuttosto, intendo concentrarmi su quanto afferma Nokia del nuovo smartphone. La parola-chiave del prodotto di punta con Windows Phone 8 è imaging, come pensavo.

La maggioranza delle applicazioni predefinite di Lumia 925 è dedicata alla fotografia e la presenza all’evento dei professionisti di Carl Zeiss, responsabile della produzione delle lenti, lo conferma. Nokia ha capito che può sfidare iOS e Android in quel settore e, possedendo un Nexus 4, devo ammettere che la qualità della fotocamera dello smartphone è inarrivabile. Lo immaginavo, ma non a questi livelli: le differenze fra le fotografie “catturate” all’evento dalla bridge sono minime, a prescindere dalle mie effettive capacità.

Ho apprezzato soprattutto le immagini panoramiche, che possono essere ottenute con semplicità, e la modalità cinematografica: Microsoft Research ha introdotto le cliplets, delle GIF animate che “muovono” soltanto una selezione dello scatto, e Lumia 925 le supporta. La Smart Camera di Nokia è un complemento essenziale per quanti sentissero l’esigenza di fotografare soggetti in movimento. Instagram non è disponibile sul sistema operativo? Parlerò delle app nel prossimo paragrafo, però l’errore è stato commesso dagli sviluppatori.

Nokia sostiene che il 90% delle cinquanta applicazioni più popolari sia già installabile su Windows Phone 8 e, di conseguenza, sui nuovi Lumia. È una percentuale credibile, ma sarebbe ridicolo sostenere che il sistema operativo supporti tutte le app di cui parliamo quotidianamente: oltre a Instagram, manca all’appello pure Vine che ha “scalato” la classifica su Android. Capisco le dinamiche che portano a preferire iOS, quindi ad approdare sulla piattaforma di Google… però i device di Nokia riguardo alla fotografia sono migliori.

Perché l’applicazione più famosa per condividere le fotografie non dovrebbe essere disponibile sui migliori device per fotografare? Chiedetelo a Facebook. Le logiche commerciali possono essere deleterie: un esempio è la pessima strategia di Sony sul marketing della nuova console. Ovviamente, è la mia personalissima opinione… e siete autorizzati a non condividerla. Lumia 925 ha proprio in Windows Phone 8 l’unico difetto e non dipende da Microsoft. L’interfaccia-utente può piacere o meno, ma sono gli sviluppatori a “boicottarlo”.