Ne avevamo parlato giusto un paio di giorni fa e la profezia si è avverata: Nokia ha rilasciato un nuovo smartphone della serie Asha, il Nokia Asha 210,  invece che un Lumia con tastiera QWERTY. L’evento annunciato da Nokia sul blog ufficiale è stato ben interpretato da una parte degli internauti che non hanno mai creduto ad un Lumia con tastiera fisica. Loro ci hanno visto lungo e hanno evitato ai poveri utenti sognatori una vera e propria delusione.

Il Nokia Asha 210, come gli altri terminali della medesima serie monta Symbian S40 in versione aggiornata e non Windows Phone. Il terminale è orientato ai giovani, buona parte del mercato smartphone mondiale e non riesce a soddisfare quelle che sono le esigenze medie di un consumatore. Asha 210 è chiamato anche il feature phone, arriverà in Italia in due varianti, uno col tasto Facebook e l’altra, successivamente disponibile, col tasto per WhatsApp Messenger. Le caratteristiche tecniche sono più o meno in linea con gli smartphone – se tali possono essere definiti – della fascia bassa del mercato: display LCD da 2.4 pollici con una risoluzione QVGA (320 X 240 pixel), Wi-Fi, bluetooth, fotocamera posteriore da 2 megapixel, e connettività dati GPRS / EDGE, assenti LTE e  HSDPA.

Nokia Asha 210 verrà commercializzato in Italia a partire dal mese di Luglio e arriverà in due ulteriori varianti oltre a quelle citate in precedenza: una versione dual-sim e col supporto ad una singola sim. Interessante il prezzo: 79 euro. Difficile chiedere di più per questa cifra. Per ora, prima di trarre conclusioni affrettate attendo di metterci le mani sopra.