Tutti si attendevano che il primo cellulare della nuova Nokia fosse un prodotto di fascia alta caratterizzato da altissime specifiche tecniche, ed invece il primo dispositivo mobile della nuova era della casa finlandese è un terminale di fascia ultra bassa. HMD Global, la società che Nokia ha creato per gestire i suoi telefoni, ha, infatti, annunciato il Nokia 150. Trattasi di un cellulare molto semplice e che sarà venduto a poche decine di euro (26 dollari più tasse). Un prodotto che arriverà anche in Europa e che si caratterizzerà per dotazione tecniche davvero minime. Può essere considerato da un certo punto di vista come un vecchio cellulare con qualche caratteristica più smart.

Nokia non è, comunque, la prima volta che commercializza queste tipologie di cellulari che piacciono molto soprattutto nei paesi emergenti visto il basso costo ma vanno benissimo anche in Europa dove sono utilizzati come secondi telefoni soprattutto da chi ha bisogno solamente di telefonare e vuole molto concretezza.

Il Nokia 150 sarà venduto anche in versione dual SIM. Per quanto riguarda le pure specifiche tecniche, questo cellulare dispone di un display non touch da 2,3 pollici con risoluzione 240×320 pixel, fotocamera posteriore VGA con flash led, lettore MP3 e radio FM. Telefono che si appoggia alla vecchia e ben rodata piattaforma software Nokia Series 30+.

Il Nokia 150 e la sua variante dual SIM arriveranno nei negozi entro il primo trimestre del 2017. In ogni caso, anche se con un terminale ultra low cost, la nuova era di Nokia nel settore mobile può dirsi incominciata.