Non solo Nintendo Switch, al lancio, non avrà giochi compresi nella confezione e i titoli disponibili saranno pochi, ma non offrirà ai suoi giocatori nemmeno delle versioni dimostrative da testare.

La notizia è stata riportata da Takashi Mochizuki, corrispondente del Wall Street Journal, il quale conferma che su Nintendo Switch non ci saranno versioni demo dei giochi preinstallate. Una decisione che farà storcere sicuramente il naso a moltissimi fan della grande N, visto che furono proprio le demo (o i titoli in bundle, come Wii Sports) a decretare buona parte del successo del “vecchio” Wii. È però vero che, invece, la presenza di NintendoLand nelle confezioni di Nintendo Wii U non ha aiutato a far decollare la console.

Nonostante ciò i pre-order stanno andando alla grande, e non solo in Giappone. Ma una killer application come The Legend of Zelda: Breath of the Wild disponibile al lancio forse aveva la forza per incrementare ulteriormente le vendite se commercializzata anche come bundle insieme alla console. Ma lasciamo ai posteri le sentenze.

C’è però da dire che chi vuole acquistare la console e un gioco al day one dovrà esborsare quasi 400 euro. L’acquisto immediato di un gioco insieme a Switch è quindi reso obbligatorio dall’assenza di versioni di prova dei titoli. Ricordiamo che al lancio, oltre al nuovo capitolo di Zelda, ci saranno anche 1-2 Switch e Super Bomberman R.

Nintendo Switch sarà disponibile il 3 marzo al prezzo di 329 euro.