Nintendo Switch, la nuova console ibrida della casa giapponese ha avuto un ottimo debutto. Tuttavia, alcuni utenti hanno iniziato a lamentarsi di una serie di problemi. In particolare, i più attenti giocatori hanno iniziato ad evidenziare fastidiose diminuzioni del frame rate durante i giochi. Niente di grave ma per i palati fini una pecca che può limitare la piacevolezza d’uso della console.

Un problema che sino a poco tempo fa era attribuito ad una non perfetta ottimizzazione dei giochi per la nuova piattaforma. In realtà, sembra che i cali di frame rate sarebbero da attribuirsi alla gestione del WiFi. Il portale Nintendo Life avrebbe evidenziato, infatti, che disabilitando il WiFi si otterrebbero migliori prestazioni, soprattutto su alcuni giochi.

Il problema sarebbe da ricercarsi esattamente nel sistema “auto connect” della Nintendo Switch che di continuo va alla ricerca di nuove reti wireless a cui far collegare la console. Questo continuo ricercare nuove reti andrebbe a consumare troppe risorse lato CPU della console portando, nei momenti critici, al calo del frame rate nei giochi.

Il bug non è stato confermato da Nintendo ma uno sviluppatore vicino alla casa giapponese avrebbe detto che la società ne sarebbe già a conoscenza e che starebbe già lavorando ad un correttivo che arriverà assieme ad un futuro firmware della piattaforma. Ovviamente trattasi sempre di indiscrezioni che come tali vanno prese, tuttavia appare evidente come la Nintendo Switch disponga di un firmware ancora molto giovane che dovrà essere ulteriormente affinato in futuro.